Gli Elementi e gli Atomi

Pubblicato il da Mari

Gli elementi sono sostanze che non possono essere scisse in sostanze più semplici mediante reazioni chimiche ordinarie. Ad ogni elemento è assegnato un simbolo chimico, di solito la prima o le prime due lettere del suo nome inglese o latino. Gli elementi che costituiscono più del 96% della massa della maggior parte degli organismi sono solo quattro: ossigeno, carbonio, idrogeno e azoto.

L’atomo è la più piccola porzione di un elemento che ne mantiene tutte le proprietà chimiche. E' composto da piccole particelle di materia chiamate particelle subatomiche. Le più importanti sono elettroni, protoni e neutroni. L’elettrone è una particella che possiede una carica elettrica negativa unitaria, il protone ha una carica elettrica positiva unitaria, mentre il neutrone è una particella priva di carica. In un atomo elettricamente neutro, il numero di elettroni è uguale al numero di protoni. L’insieme dei protoni e dei neutroni costituisce il nucleo atomico. Ogni elemento ha nel nucleo atomico un numero fisso di protoni che prende il nome di numero atomico e che viene scritto in basso a sinistra nel simbolo chimico. In base al numero atomico gli elementi vengono sistemati nella tavola periodica.

La massa atomica di un atomo indica in approssimativamente la quantità di materia contenuta in esso in rapporto a un atomo di un altro elemento. Tale valore si può calcolare sommando il numero di protoni e di neutroni ed esprimendo il risultato in unità di massa atomica o dalton. Il numero di massa atomica viene indicato in alto a sinistra del simbolo chimico. La maggior parte degli elementi è formata da una miscela di atomi che hanno diverso numero di neutroni e quindi rimasta differente. Questi sono chiamati isotopi. Isotopi di uno stesso elemento hanno lo stesso numero di protoni ed elettroni ma diverso numero di neutroni. Gli elettroni si muovono nello spazio che si trova intorno al nucleo atomico, negli orbitali. Ogni orbitale contiene al massimo due elettroni. L’energia di un elettrone dipende dall’orbitale che esso occupa. Elettroni situati in orbitali con energie simili si dice abbiano lo stesso livello energetico principale e costituiscano un guscio elettronico. Gli elettroni che occupano gusci elettronici più distanti dal nucleo hanno un’energia maggiore di quelli che occupano gusci più vicini al nucleo, poiché è necessaria energia per allontanare un elettrone carico negativamente dal nucleo che è carico positivamente. Gli elettroni con maggiore energia, noti come elettroni di valenza, occupano il guscio di valenza.

atomo

Commenta il post